The Northman

Dopo il mini cast di The Lighthouse, Robert Eggers si è detto: mò prendo ogni attore che esiste e ci faccio un film sui vichinghi. E così è nato The Northman, dove il re vichingo Heimir viene ucciso dal fratello Fjölnir, rubandogli il trono e la moglie. Amleth, figlio di Heimir, riesce a scappare e giura vendetta nei confronti del padre.

Ogni faccia che vedrete in questo film già la conoscete, vi faccio una breve lista: Aleksander Skarsgard (Amleth), Ethan Hawke (Heimir), Nicole Kidman (la madre), Anya Taylor-Joy, Björk, Willem Dafoe e non mi ricordo più chi. Per quanto la maggior parte si possano quasi considerare come camei (Björk e Willem Dafoe si vedono magari per 10 minuti), la scena viene completamente rubata da Nicole Kidman, che finalmente torna a fare delle parti interessanti. Lei è Gudrun, regina e madre di Amleth, inizialmente legata alla famiglia e disposta a tutto pur di difenderla, ma si vedrà più avanti nel film che non tutto è come sembra. Bravissima in questo ruolo, in alcune scene faceva persino paura.

Per quanto mi riguarda, non si può dire lo stesso su Aleksander Skargsard. Chiaro che con il fisico che si ritrova può tranquillamente essere un vichingo credibile, ma anche se cambiasse espressione ogni tanto non sarebbe una cosa poi così brutta. Concordo sul fatto che il suo personaggio è distrutto dal suo stesso passato e, pur di riuscire a compiere la sua vendetta, si lascia mettere i piedi in testa da quasi tutti quelli che incontra, cercando di salire lentamente una “scala gerarchica” che gli permetterà di arrivare allo zio traditore. Può quindi avere senso il fatto che questo personaggio non mostra niente, essendo una vittima della sua stessa ricerca della vendetta, ma la cosa non è più credibile quando, dopo aver assistito a cose disumane, se ne sbatte altamente.

Al suo fianco la tanto gettonata Anya Taylor-Joy che fa l’amante di Amleth. Sinceramente, niente di speciale. Tutta la magia che lei aveva in The Witch qua non c’è, anche perché la sua qui è una parte secondaria. Poteva benissimo essere un’altra attrice, lei non ha messo niente di più e niente di meno.

Noi seguiamo Amleth sin da quando era bambino ed assiste alla morte del padre in tutto il percorso che lo porterà faccia a faccia con suo zio, l’assassino. Il film non è del tutto realistico, nel senso che sono inserite molti (ma proprio tanti) riferimenti a dei, riti e superstizioni nordiche di cui io non conosco assolutamente niente. Il nostro Amleth viene molto spesso guidato da maghi, veggenti, sensazioni o aiuti celestiali in qualche visione. Di certo questo rende il film molto più interessante di quanto possa sembrare, ma lo rende altrettanto più confusionario. In queste scene di visioni o preveggenze io prendevo un po’ le cose come me le raccontava il mago di turno, senza farmi domande sul “perché sta succedendo” o sul “come mai proprio a lui”. Avendo zero conoscenza della mitologia nordica, tutti questi riferimenti li metto, purtroppo, in secondo piano sul resto del film.

Per quanto riguarda la trama generale, il film risulta un po’ piatto. Non ci sono eventi maggiori, a parte alla fine e all’inizio del film, che ti tengono sul bordo della sedia. Noi seguiamo passo per passo Amleth, a parte qualche scena cruenta ogni tanto e le scene mitologiche, è il paesaggio islandese a farla da padrone. Sarà che la fotografia era bellissima, oppure proprio quelle scene mitologiche che aumentavano un po’ il ritmo, ma le 2 ore e 20 di questo film vengono gestite molto bene, soprattutto se si pensa alla trama che non è nulla di che.

Bisognerebbe quindi arrivare al film un po’ più preparati di quanto lo ero io al cinema, ma in ogni caso è un film che non mi è dispiaciuto, sopratutto per quanto riguarda le immagini e le performance di qualche attore. Inoltre, è sempre bello vedere qualche spargimento di sangue bello splatter sul grande schermo.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...